Architetture > Mercato Ponte Milvio

Mercato Ponte Milvio

2005-2008

Importo dei lavori € 13.521.753,92

Progettazione Architettonica, definitiva, esecutiva:Arch. Francesca Daffinà
Collaboratori:Arch. Simona Bordoni, Arch. Alessandra Varisco,
Arch. Stefania Cagliuso
Modelli tridimensionali e plastici:Simo Badri
Progettazione Architettonica preliminare:Arch. Francesca Daffinà, Arch. Marco Di Marco, Arch. Stefania Renzulli
Progettazione strutturale:Studio CFR Arch. Giorgio Toni
Progettazione Impianti Elettrici e Speciali:Ing. Massimo Lombardi
Progettazione Impianti Meccanici:Interpro srl Ing. Mario Piatesi
Consulente progettazione illuminotecnica:Three Light
Consulente prevenzione incendi:Ing. Pacetti
Consulente impatto acustico:Ing. Carlo Fascinelli
Consulente Impatto ambientale:Arch. Piero De Vita
Coordinatore della Sicurezza in fase di progettazione:Ing. Alessandro Gioni
Coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione:Arch. Francesca Daffinà
Direzione dei Lavori:Arch. Francesca Daffinà
Concessionaria:Progetto Ponte Milvio 2005 srl
CMR SpA
COGEIM SpA
SOCOMI Srl
Impresa costruttrice:Consortile Ponte Milvio
Indagini archeologiche per gli scavi e trasporti:Marini e Darida snc
Indagini archeologiche per i carotaggi:FRS sas
Movimento terre:Edilcieffe srl
Palificazioni di contenimento in cemento armato:DEPILCO srl
Strutture in cemento Armato:I.C.O. srl – T.E.C.O.S. srl
Impianti elettrici e meccanici:Società Toscana Elettrica srl-Poliservice Società Coperativa – CLIMA IMPIANTI srl
Opere murarie:D’ERAMO EDILIZIA srl
Pavimentazione industriale:B.NORD PAVI 2000 srl
Facciate Ventilate in cotto Impuntino:Palagio Enginering
Tetti Ventilati:Tegola Canadese
Opere in ferro:Enrico Bonomi
Pavimentazioni in gres:Casalgrande Padana
Pavimentazioni in legno:Junckers
Controsoffitti:Coiver e Barrisol
Compattatori interrati dei rifiuti:Ecologia Soluzione Ambiente
Ascensori e scale mobili:Thyssenkrupp

The Plan

Francesco Pagliari lo descrive così:

Il Nuovo Mercato di Ponte Milvio a Roma, inaugurato nel maggio 2008, assume la valenza di intervento con rilevanti caratteri urbani. Il nuovo complesso accoglie il tradizionale mercato rionale, fornendo una sistemazione razionale e protetta, anche dal punto di vista viabilistico. Il progetto dell’arch. Francesca Daffinà si pone l’obiettivo di costruire un luogo articolato e pienamente urbano, per valorizzare la socialità offerta dal mercato, spazio di incontro e di scambio, e per amplificarne le potenzialità. Un architettura dai caratteri densi, che ricorre a materiale d’aspetto gradevole e abituale, scegliendo il cotto per lo sviluppo dei rivestimenti delle facciate, i materiali ceramici per le pavimentazioni interne alla zona del mercato, il porfido naturale per le pavimentazioni esterne: la proposta architettonica configura un’immagine familiare, un brano compiuto e coerente di città, in cui si coniuga una pluralità di funzioni. E nello stesso tempo un’architettura che consente di cogliere ed accompagnare attrattive del luogo, prossimo ad un ponte storico sul il Tevere, in una zona delle morfologia urbana storicamente consolidata. Strumento per consolidare la polarità d’interesse alla frequentazione è l’accorpamento delle funzioni nel medesimo complesso: il perno del progetto ruota attorno al mercato situato al piano terreno e la sua definizione in una planimetrica articolata a blocchi ottagonali in cui si alloggiano i banchi di vendita, secondo una geometria che, rinunciando ad una struttura strettamente ortogonale, offre variazioni nei percorsi interni e punti di vista aperti e non rigidi. Nei prospetti stessi si evidenzia la radice ottagonale dello sviluppo planimetrico: le facciate, pur conservando una sequenza di pareti ad angolo come l’impronta dei blocchi ottagonali interni emergesse all’esterno per coniugarsi con lo spazio pubblico circostante. Nell’edificio, si trova al primo livello sotterraneo con posti auto a rotazione; al secondo livello interrato si situano i box privati. Al primo piano, si sviluppa la galleria commerciale; al secondo si relazionano gli spazi per la ristorazione e le ampie terrazze, che aprono lo sguardo verso la città e forniscono ulteriore spazi d’incontro. La galleria viene intesa nello stesso concetto aperto e variato che regola l’assetto planimetrico del mercato rionale, prevedendo attività complementare nell’offerta merceologica: il progetto propone la prosecuzione di un chiaro segno urbano, che parte dalla quotidianità di frequentazione del mercato per offrire spazi di vivibilità, in un rapporto continuo fra i volumi d’architettura e i vuoti “urbani”, terrazze, percorsi, aree a giardino pensile, la fontana centrale, come in una città che si è consolidata nel tempo. Elemento architettonico determinante per costruire l’immagine urbana del complesso consiste nei rivestimenti scelti per la facciate, su una superficie totale di pareti esterne di circa 3000 metri quadrati. Unità nel colore, il tono caldo e tipicamente “urbano” del cotto imprunetino ; differenza per tessiture e funzioni del materiale. In primo luogo, la parete ventilata per le prestazione termoenergetiche: le lastre in cotto a finitura liscia di rilevanti dimensioni (30x100 cm, terra Flat di Palagio Engineering), agganciate alla sottostruttura metallica di supporto, forniscono un tessuto netto e fine. All’opacità della parete ventilata si accostano gli elementi frangisole in cotto (terra Tube di Palagio Engineering), che sfragiano l’immagina compatta dei prospetti in una tessitura semitrasparente, ottenendo vivaci chiaroscuri in facciata e una filtrata luminosità per gli interni, componenti di un forte disegno urbano.

SUPERFICIE AREA 8.625mq
SUPERFICIE COSTRUITA FUORI TERRA 3.860 mq
CUBATURA FUORI TERRA 18.045 mq
superficie totale lorda costruita su i cinque piani è di 20.986 mq
cubatura totale costruita è di 59.020 mc.
PARCHEGGI INTERRATI 13.197 MQ
POSTI AUTO A ROTAZIONE n°148
POSTI PER MOTOCICLI n°90
BOX AUTO n°93
MERCATO 5100 MQ
CANTINE n°57 630 MQ
BANCHI MERCATO n°73 MQ 1840 MQ
SPAZI PER PUBBLICO E MARCIAPIEDI 1943 mq
STRADA DI SERVIZIO PER CARICO E SCARICO DELLE MERCI 1030 mq
GALLERIA COMMERCIALE
NEGOZI n°38 (+21 AL PIANO 1° COMMERIALE+15 AL PIANO 2° COMMERCIALE) 3288 MQ
CONNETTIVO GALLERIA COMMERCIALE (MALL) 1205mq (667mq PIANO 1°COMMERCIALE+ 538mq PIANO 2° COMMERCIALE)
TERRAZZE 960mq (145mq PIANO PRIMO COMMERCIALE + 815 MQ PIANO SECONDO COMMERCIALE)
3400 MQ DI RIVESTIMENTO IN LASTRE COTTO IMPRUNETINO