Architetture > Il polo educativo – La scuola dell’infanzia

Il polo educativo - La scuola dell'infanzia

2004

Soluzioni architettoniche e tecnologiche utilizzate nel rispetto dell'ambiente

L'intervento in questione è in linea con quanto previsto dal "Piano di Azione Ambientale del Comune di Roma" formulato secondo gli indirizzi dell'Agenda 21. Gli obiettivi generali di sostenibilità di tali indirizzi sono così riassunti:

1. Limitazione dei consumi di energia e l'incremento del ricorso alle fonti rinnovabili

2. Limitazione delle emissioni di gas climalteranti

3. Riduzione delle emissioni di inquinanti atmosferici

4. attenzione per la qualità dell'aria

5. Riduzione dei consumi idrici

6. Limitazione delle emissioni di gas climalteranti

7. Attenzione per il livello dell’inquinamento acustico

8. Attenzione per la creazione di un ambiente acustico protetto

9.Dotazione di verde e miglioramento della qualità dell'ambiente urbano


Innanzitutto l‘intervento è stato concepito tenendo conto dei dati ambientali esistenti quali:


1. La morfologia dell'area

2. L'esposizione di questo all'irraggiamento solare

3. I venti dominanti

4. Il traffico veicolare esistente

5. Il rumore esistente

6. Gli edifici preesistenti


La risposta che si è voluta dare è stata dettata proprio da questi elementi:


la morfologia dell'area è stata determinante nella scelta dell‘ubicazione degli ingressi carrabili al parcheggio interrato, e pedonali.

Una scelta fondamentale è stata operata ricorrendo alle fonte rinnovabili, con la previsione dell'inserimento di pannelli solari sopra la terrazza di copertura, e del riscaldamento a pavimento a bassa temperatura.

Tale scelta ha lo scopo di realizzare un risparmio energetico e di sensibilizzare gli utenti della struttura sul tema dell'energia rinnovabile.